Lug 252018
Castiglione di Sicilia: uno dei borghi più belli d’Italia

Castiglione di Sicilia (foto Wikimedia Commons)

Oggi facciamo un salto a Castiglione di Sicilia, uno dei tantissimi borghi italiani in cui il tempo sembra essersi fermato. Questo piccolo paese di circa 3.000 abitanti fa parte della città metropolitana di Catania ed è incluso nella lista de “I borghi più belli d’Italia“, l’associazione nata nel 2001 per la salvaguardia e la promozione dei piccoli comuni e delle frazioni che trovandosi fuori dai principali circuiti turistici rischiano di essere dimenticati ed abbandonati.

Castiglione di Sicilia è una meta turistica assolutamente da non perdere se state state programmando una vacanza nell’Isola più grande d’Italia. Andiamo insieme alla scoperto di questo borgo medievale che si trova tra il letto del fiume Alcantara e l’Etna.

Castiglione di Sicilia (foto Wikimedia Commons)
Castiglione di Sicilia (foto Wikimedia Commons)

La storia Castiglione di Sicilia

Il borgo affonda le sue origini nell’età del bronzo, il periodo in cui secondo gli storici locali il paese venne fondato dagli esuli di Naxos. Molti secoli più tardi, nel 535, il borgo venne abitato da greci e bizantini che occuparono la Sicilia e che durante il loro insediamento hanno lasciato delle testimonianze, i tempietti rustici (detti cube), il più importante dei quali si trova proprio a Castiglione di Sicilia.

Nel corso dei secoli nel piccolo borgo siciliano si avvicendarono romani, arabi, normanni e svevi. Tutti questi popoli hanno portato a Castiglione un’pò della loro cultura. I romani costruirono ponti, gli arabi rivoluzionarono i sistemi d’irrigazione, mentre sotto il controllo di normanni e svevi il borgo di Castiglione divenne città regia.

Cosa vedere a Castiglione di Sicilia

A Castiglione sono racchiusi molti edifici di interesse storico e culturale. Nel quartiere dei Cameni, uno dei più antichi del paese, si trova la Chiesa di Sant’Antonio, la cui costruzione ebbe inizio nel 1601. La chiesa presenta una bella facciata barocca risalente al 1796 ed ha una cupola a bulbo. E’ molto bella anche la basilica della Madonna della Catena,  la chiesa più importante del paese, edificata nel corso del  XVII secolo, che presenta una monumentale facciata barocca realizzata da Baldassarre Greco.

All’interno del centro abitato di Castiglione, su una rupe d’arenaria, troviamo il Castello di Lauria, una fortificazione alla quale si accede attraverso una grande gradinata. L’edificio si sviluppa su due livelli ed ha origini normanno-sveve (XII secolo).

Da non perdere la Torre del Cannizzo (che gli abitanti chiamano U’ Cannizzo), una torre di vedetta realizzata in arenaria che si trova ad una delle estremità del borgo. La fortificazione, edificata nel XII secolo, si trova uscendo dal paese prendendo la via San Vincenzo, ed è il simbolo della città di Castiglione.

Merita sicuramente una visita la Chiesa di Santa Domenica, che si trova in aperta campagna a pochi chilometri dall’abitato di Castiglione. E’ senza dubbio la più importante cuba bizantina presente in Sicilia, la cui costruzione a croce greca con pianta quadrata risale al VII secolo. La facciata è caratterizzata da una grande trifora, mentre l’interno della chiesa è arricchito da volte a crociera.

Chiesa di Santa Domenica
Chiesa di Santa Domenica (foto Wikipedia)

Cosa fare a Castiglione di Sicilia

Tra le attività maggiormente praticate nella zona ci sono il trekking fluviale, le escursioni nelle gole dell’Alcantara ed ovviamente le escursioni sull’Etna. Ci sono molte associazioni che vi permetteranno di programmare le vostre escursioni, come ad esempio:

Enogastronomia

Il piatto tipico di Castiglione sono i maccheroni con ragù di maiale e ricotta al forno. Come in molti altri borghi dell’isola, anche a Castiglione si possono degustare moltissimi piatti a base di carne di maiale, capretto o agnello, che secondo la tradizione viene preparata rigorosamente alla brace. Sono ottimi anche i dolci, tra i quali spiccano le sciauni, ovvero delle deliziose frittelle di ricotta fresca.

A Castiglione, Città del Vino, si produce un vino nero e robusto, figlio della terra dell’Etna: il Nerello Mascalese. Nel territorio comunale ci sono diverse cantine vinicole che producono l’Etna Doc.

Tutti gli anni, nel mese di agosto, il centro storico del paese ospita la tradizionale sagra gastronomica “Food & Wine – La Strada dei sapori“. Non perdete l’occasione per degustare i prodotti tipici del luogo.

Se cercate un alloggio a Castiglione di Sicilia ecco alcune offerte



Booking.com

Dove si trova Castiglione di Sicilia

Il borgo mediaevale di Castiglione sorge su una collina, immerso tra la pendici del versante nord dell’Etna e le acque dell’Alcantara. Il comune si trova all’interno del Parco dell’Etna e del Parco fluviale dell’Alcantara.


Reader Comments

Write a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *