Ago 052018

La leggenda del lago di Loch Ness ed il suo meraviglioso castello

La leggenda del lago di Loch Ness ed il suo meraviglioso castello

Castello di Urquhart - Highlands

Tutti conoscono la leggenda del mostro di Loch Ness, l’enorme creatura conosciuta anche con il nome di “Nessie” che, secondo antiche leggende, vive nelle acque del lago. Siamo in Scozia, più precisamente nelle Highlands scozzesi, la regione montuosa nel nordovest del Regno Unito. Sulle rive del lago di Loch Ness si trova anche il meraviglioso Castello di Urquhart, il più grande delle Highlands.

Questa regione è famosa in tutto il mondo per il mitico mostro di Loch Ness, ma attira migliaia di turisti anche per le bellezze naturalistiche, tra paesaggi spettacolari, castelli medievali e antichi fari. Il lago si estende lungo il Great Glen, una faglia in cui le placche tettoniche si sono scontrate dando vita alle montagne circostanti. In alcuni punti Loch Ness raggiunge i 230 metri di profondità, che lo rendono il secondo lago più profondo della Scozia.

Visto che il tempo in Scozia solitamente non è molto clemente, il periodo migliore per visitare questi splendidi posti è quello che va da maggio a settembre. Anche aprile e ottobre sono accettabili, se il bel tempo vi assiste.

Vediamo insieme quali sono le attrazioni da non perdere durante una visita al lago di Loch Ness.

La leggenda del mostro di Loch Ness

Secondo la leggenda c’è un misterioso mostro che si nasconde sotto la superficie increspata del lago di Loch Ness. I primi documenti risalenti alla presunta esistenza di “Nessie” risalgono al 500 dC, quando alcuni pittori locali scolpirono una strana creatura acquatica in pietra nel lago di Loch Ness. Nel corso degli anni sono state raccolte oltre 1.000 testimonianze oculari, alle quali si aggiungono una grande quantità di prove che testimonierebbero l’esistenza della misteriosa creatura. Ma gli scienziati restano ancor oggi increduli di fronte a questa possibilità.

Nel 1933 Aldie Mackay, direttrice del Drumnadrochit Hotel, riferì di aver visto “un’enorme creatura con il corpo di una balena che rotolava nell’acqua“. La storia del mostro di Loch Ness divenne un fenomeno mediatico, con i giornali londinesi, tra cui il famoso Daily Mail, che inviavano corrispondenti in Scozia. C’era addirittura un circo che offriva una ricompensa di 20.000 sterline per la cattura del mostro.

Oggi è possibile effettuare numerosi tour e gite in barca per andare alla ricerca di Nessie. E’ possibile partire da Inverness, Fort Augustus e Drumnadrochit per navigare lungo il lago, tenendo smartphone e fotocamere a portata di mano per provare ad immortalare il famoso mostro di Loch Ness!

Illustrazione del mostro di Loch Ness
Illustrazione del mostro di Loch Ness

Castello di Urquhart

Questo meraviglioso castello di origine medievale ha una storia millenaria. Una volta era uno dei più grandi castelli della Scozia. Nel corso degli anni il controllo della fortezza è passato più volte dalle mani degli scozzesi a quelle degli inglesi, protagonisti di continue guerre per l’indipendenza.

Il castello si trova in una posizione strategica, su un promontorio roccioso che regala una vista spettacolare sul lago di Loch Ness. Entrando nel castello sarà possibile ammirare la Grant Tower e le sue stupende merlature, visitare la Sala Grande dove i venivano allestiti ricchi banchetti, e anche scendere nell’oscura cella della prigione.

Il biglietto di ingresso ha un prezzo di  per gli adulti e di 5,40£ per i bambini di età compresa fra i 5 ed i 15 anni, ed è invece gratuito per i minori di 5 anni. Gli orari di apertura al pubblico variano in base alle stagioni e sono consultabili qui.

Castello di Urquhart - Highlands
Castello di Urquhart – Highlands

Altre cose da fare e vedere sul lago di Loch Ness

Il lago di Loch Ness si estende per circa 50 chilometri da Inverness, posta all’estremità sud, fino alla città di Fort Augustus, che delimita il lago a nord.

Fort Augustus

All’estremità sud di Loch Ness si trova la città di Fort Augustus. E’ la località preferita dai turisti, che prende il nome dalla bellissima fortezza che venne costruita nel 1715 per diventare la base operativa del generale inglese Wade nel 1729. Dopo essere passata di mano in mano nel corso degli anni, la maggior parte della fortezza venne demolita nel 1876. I monaci benedettini costruirono qui un’abbazia e una scuola. Un’altra attrazione molto interessante nelle sue vicinanze è la magnifica cascata dei Foyer.

Fort Augustus
Fort Augustus
Inverness

Una delle cose più belle di Inverness sono la grande varietà di luoghi che si possono visitare, e anche le molte attività da poter svolgere sia dentro che intorno alla città. Inverness è ricca di edifici storici, in particolare nella città vecchia, tra cui il bellissimo Castello di Inverness, attualmente utilizzato come tribunale, e la Cattedrale di Sant’Andrea, che domina il fiume Ness.

Spean Bridge

A sud di Loch Ness si trova Spean Bridge, un piccolo villaggio che offre splendidi panorami del Canale di Caledonia e del lato settentrionale del Ben Nevis, la montagna più alta della Scozia. Spean Bridge è un’ottima base per fare passeggiate attraverso la Riserva Naturale Nazionale di Glen Roy, famosa per le “Parallel Roads“, e per le terrazze naturali che corrono lungo il pendio del Glen Roy. A Spean Bridge si trova il Commando Memorial, un monumento dedicato agli uomini delle forze armate britanniche che facevano base nel vicino Castello di Achnacarry.

Commando Memorial a Spean Bridge
Commando Memorial a Spean Bridge
Ben Nevis

Il Ben Nevis, che i locali chiamano semplicemente The Ben, è una delle mete più amate dagli appassionati di attività outdoor in generale. Questa montagna può soddisfare i gusti e le aspettative di ogni visitatore: dal turista che desidera un bellissimo panorama da ammirare, allo scalatore che cerca un’arrampicata impegnativa, passando per l’escursionista che vuole fare un classico trekking. Durante l’ascesa si possono vedere anche i resti di un osservatorio astronomico, abbandonato all’inizio del XX secolo.

 

Che ne dite….. vi abbiamo convinto a visitare questi meravigliosi posti? Noi vorremmo farlo al più presto, e chissà …. potrebbe essere la volta buona che Nessie faccia capolino per salutarci.


Reader Comments

Write a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *