Gen 282019
La metropolitana di New York

La metropolitana di New York

Oggi parleremo della metropolitana di New York! Visto che tra qualche settimana partiremo per la Grande Mela, abbiamo iniziato a raccogliere tutte le informazioni che ci saranno utili durante il nostro viaggio.

La New York City Subway, così la chiamano gli americani, è senza dubbio il mezzo di trasporto più rapido, comodo ed economico per muoversi tra una zona e l’altra di New York. Quindi è praticamente indispensabile sapere come funziona per chi sta per affrontare un viaggio a New York.

La metropolitana della Grande Mela è una delle più antiche ed estese reti di trasporto pubblico al mondo. Ed è anche l’unica metropolitana al mondo ad essere attiva 24 ore su 24 e 7 giorni su 7!

Scopriamo qualcosa in più!

Caratteristiche della metropolitana di New York

La New York City Subway ha 472 stazioni che servono ben 27 linee, grazie alle quali sono collegati tra loro tutti i distretti di New York (Manhattan, Bronx, Brooklyn e Queens) ad eccezione di Staten Island, che può essere raggiunta solo con il traghetto. Delle 27 line del sistema metropolitano, ben 24 passano da Manhattan.

Le linee della metropolitana di New York sono identificate da numeri e lettere, che indicano il percorso preciso che viene seguito dal treno. Ad ogni linea viene assegnato anche un colore, che indica a il gruppo di linee. All’interno di un gruppo dello stesso colore si trovano diverse linee che per un certo tratto seguono un percoro comune, ma che poi si diramano verso zone diverse in una od in entrambe le estremità. Ci sono inoltre alcune linee locali, che fermano in tutte le stazioni, mentre altre sono espresse e fermano quindi solo in alcune stazioni.

Molte stazioni della metropolitana di New York sono multipiattaforma. Questo vuol dire che permettono agli utenti di passare velocemente da un linea all’altra.

Una cosa molto importante è che la New York City Subway non è suddivisa in zone (come ad esempio “The Tube” a Londra). Sia il biglietto della metro che gli abbonamenti valgono su tutta l’area della rete metropolitana!

La metropolitana di New York
La metropolitana di New York

Gli orari

La metropolitana è aperta 24 ore su 24 tutti i giorni dell’anno. Essendo il mezzo di trasporto più utilizzato della Grande Mela, passa molto frequentemente, ed ha una cadenza che varia a seconda della fascia oraria. Nelle ore di punta i treni hanno una cadenza che varia tra i 2 ed i 5 minuti, mentre nelle fasce diurne la cadenza va dai 5 ai 10 minuti. Dopo le 20 il numero delle corse inizia a diminuire (si va dai 10 ai 15 minuti), mentre da mezzanotte fino alle 6 del mattino la frequenza sale fino a 20 minuti di tempo tra una corsa e l’altra.



Booking.com

Storia

La metropolitana di New York è attiva dal 1904. Il piano per la sua costruzione fu approvato nel 1894, ma i lavori iniziarono solo nel 1900. La prima linea della metropolitana venne inaugurata ufficialmente il 27 ottobre 1904, quasi 36 anni dopo l’apertura della prima linea sopraelevata a New York. La tariffa iniziale era di 5 centesimi di dollaro. Il primo giorno i treni trasportarono oltre 150.000 passeggeri.

Inizialmente le linee venivano gestite da due compagnie private separate, mentre la realizzazione delle linee era opera della città che poi le affittava ad una delle due compagnie. Nel 1940 la città di New York acquistò le due compagnie private, e diede vita alla New York City Transit Authority, un’autorità pubblica presieduta da New York City.

Negli anni ’70 e ’80 la metropolitana di New York era ai minimi storici a causa del degrado dei mezzi e della criminalità. Le condizioni sono tornate a migliorare all’inizio degli anni ’90,

I biglietti e la Metrocard

Per utlizzare la metropolitana ci sono due opzioni: acquistare i biglietti per le singole corse (SingleRide), oppure acquistare la Metrocard, che ha un costo di emissione di 1 dollaro e può essere utilizzata in diversi modi a seconda delle proprie esigenze.

Il costo di un biglietto SingleRide è di 3,00 dollari. Il biglietto viene venduto solo presso distributori automatici.

Con la Metrocard, che non è nient’altro che una cata magnetica ricaricabile, il costo di una singola corsa è di 2,75 dollari. La card può essere ricaricata e poi utilizzata a consumo.

Per chi si deve trascorrere diversi giorni nella Grande Mela, la soluzione migliore è quella di fare l’abbonamento di 7 giorni, che deve essere caricato sempre sulla Metrocard. L’abbonamento, che ha un costo di 32 dollari, vale per 7 giorni dal momento del primo utilizzo e permette di sfruttare in modo illimitato la metropolitana. C’è anche la possibilità di fare l’abbonamento di 30 giorni, che ha un costo di 121 dollari.

Sul sito della MTA c’è una tabella comparativa che vi permetterà di capire quale sia la soluzione migliore. Noi faremo senza dubbio l’abbonamento da 7 giorni, perché diventa conveniente a partire dalle 13 corse a settimana (credo che noi ne faremo molte di più!).

La tariffa ridotta, che garantisce uno sconto del 50%, si applica alle persone di età pari o superiore a 65 anni ed alle persone con disabilità. I bambini fino a 44 pollici di altezza (circa 111 centimetri) possono utilizzare il servizio gratuitamente.

Metrocard
La Metrocard

Utilità

Ci sono diversi modi per avere sempre a portata di mano la mappa della metropolitana di New York. Prima di partire per il vostro viaggio a New York vi consigliamo di scaricare la mappa della metropolitana in formato PDF dal sito dell’MTA. Una buona idea può essere anche quella di scaricare ed utilizzare l’applicazione che si chiama MyMTA.

Subway maps
Subway maps

Curiosità

Lo sapete che la metropolitana di New York è famosa anche per alcune “stazioni fantasma“? Sono le stazioni chiuse al pubblico che quindi non vengono più utilizzate. In totale sono 7 le stazioni fantasma della metropolitana.

La più famosa è senza dubbio la stazione di City Hall, che venne aperta il 27 ottobre 1904 come capolinea della prima linea sotterranea della metropolitana di New York. Venne progettata dallo spagnolo Rafael Guastavino, ed era un vero e proprio gioiello della città. Dal punto si vista architettonico ha uno stile romanico rinascimentale, con soffitti a volta, grandi lucernari, piastrelle di vetro colorate e splendidi lampadari in ottone. La stazione si trovava a fondo linea, e grazie ad un anello (loop in inglese) permetteva ai treni di invertire la marcia. Ma il “loop” è diventato un problema quando i treni hanno iniziato a diventare più lunghi. La stazione è stata chiusa il 31 dicembre 1945, ma in qualche modo è ancora possibile visitarla.

City Hall Station
City Hall Station

Reader Comments

Write a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *