Mag 302020
La favolosa Abbazia di San Galgano in Toscana

Abbazia di San Galgano

La favolosa Abbazia di San Galgano in Toscana è una bellissima abbazia cistercense che si trova a circa trenta chilometri da Siena. Realizzata nel XIII secolo, è famosa anche perché il tetto della navata centrale è completamente crollato. Nel vicinissimo eremo di Montesiepi si trova invece la famosa spada nella roccia.

L’Abbazia di San Galgano è uno dei luoghi più belli ed affascinanti della Toscana. Siamo nel comune di Chiusdino, a pochi passi da Siena, dove si trova anche l’eremo di Montesiepi, ovvero il luogo in cui San Galgano si ritirò quando decise di farsi eremita e dove si trova “Excalibur“, ovvero la famosa spada nella roccia.  L’Abbazia è uno dei più rilevanti esempi dell’architettura romanica e gotico-cistercense in Italia, ed i visitatori quando si trovano di fronte a questo monumento imponente e grandioso si sentono catapultati indietro nel tempo fino all’epoca medievale.

Ma scopriamo insieme qualcosa di più sull’abbazia sull’eremo di Montesiepi!

La favolosa Abbazia di San Galgano in Toscana

Fra i favolosi borghi medievali di Chiusdino e Monticiano sorge un luogo magico, dove sembra che il tempo si sia fermato al Medioevo. L’Abbazia di San Galgano è immersa in un bellissimo contesto naturalistico ed è talmente imponente da lasciare i suoi visitatori senza fiato. Conosciuta anche come la “chiesa senza tetto“, a causa della mancanza di buona parte della copertura della navata centrale. Il tetto venne letteralmente travolto il 6 gennaio 1786 dal crollo del campanile dell’abbazia. E’ un peccato non poter vedere l’abbazia come era ai tempi del suo antico splendore, ma forse è proprio questa caratteristica ad averle regalato questo grande fascino.

Il complesso dell’Abbazia comprende la chiesa con pianta a croce latina a tre navate, il chiostro, la sala capitolare, una grande corte esterna ed il cimitero. Fino a quando non è crollato, sulla chiesa troneggiava un campanile alto 36 metri.

La costruzione dell’Abbazia di San Galgano iniziò nel 1218, quando i monaci cistercensi stanziati a Montesiepi, diedereo il via ai lavori. La costruzione della Grande Abbazia terminò nel 1268, quando venne ufficialmente consacrata dal Vescovo di Volterra Alberto Solari.

Abbazia di San Galgano

Informazioni utili per la visita

L’Abbazia di San Galgano è aperta tutti i giorni con i seguenti orari:

  • da NOVEMBRE a MARZO dalle ore 9:00 alle 17:30;
  • APRILE, MAGGIO e OTTOBRE dalle ore 9:00 alle 18:00;
  • GIUGNO e SETTEMBRE dalle ore 9:00 alle 19:00;
  • LUGLIO e AGOSTO dalle ore 9:00 alle 20:00.

Questi invece sono i prezzi dei biglietti per la visita del complesso monumentale di San Galgano:

  • Intero: 4,00€
  • Ridotto (fino a 18 anni, oltre i 65 anni): 3,00€
  • Gruppi sopra ai 20 elementi, studenti con tessera universitaria, famiglie da e oltre 4 componenti pagano l’ingresso ridotto al prezzo di 3,00€
  • Ingresso gratuito per i residenti del Comune di Chiusdino, per i bambini fino a 6 anni, per gli accompagnatori di disabili e per le guide turistiche.

Se siete in Toscana visitate anche Anghiari, uno splendido borgo medievale della Toscana

L’eremo di Montesiepi

L’Abbazia sorge a pochi passi dall’eremo di Montesiepi, ovvero il luogo dove San Galgano si ritirò quando decise di farsi eremita. Il nobile cavaliere Galgano Guidotti, dopo aver preso l’abito cistercense, infisse in una roccia la spada che ancora oggi si trova all’interno della cappella dell’eremo di Montesiepi. La cappella, che si contraddistingue per la sua forma rotonda, si raggiunge tramite un piccolo sentiero immerso nella campagna che separa l’eremo dall’Abbazia.

I libri di storia raccontano che il giorno di Natale del 1180, San Galgano, giunto sul colle di Montesiepi, infisse nel terreno la sua spada, allo scopo di trasformare l’arma in una croce.

La cupola dell'eremo di Montesiepi
La cupola dell’eremo di Montesiepi

Reader Comments

Write a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *