Gen 252020
Hundertwasserhaus, la casa più famosa di Vienna

Hundertwasserhaus

Oggi vi parliamo della Hundertwasserhaus, un complesso di case popolari, costruito dell’architetto e artista Friedensreich Hundertwasser fra il 1983 e il 1986.

Qual’è la casa più famosa di Vienna? La Hundertwasserhaus ovviamente! La Hundertwasserhaus è una delle principali attrazioni di Vienna e fa parte del patrimonio culturale non solo della città, ma di tutta l’Austria. Noi l’abbiamo potuta ammirare nel corso dei nostri Cinque giorni a Vienna e siamo rimasti letteralmente affascinati dalla sua bellezza. Se state programmando una vacanza nella capitale austriaca, mettete nel vostro itinerario anche questo splendido edificio costruito dell’architetto e artista Friedensreich Hundertwasser.

Hundertwasserhaus
Hundertwasserhaus

Hundertwasserhaus

La Hundertwasserhaus è un condominio dai colori vivaci e brillanti, che venne costruito fra il 1983 ed il 1986 vicino al centro di Vienna, nel quartiere di Landstraße. L’edificio porta la firma di Friedensreich Hundertwasser, che ha sviluppato questo progetto assieme al noto architetto Krawina, l’ideatore dell’edificio.

In totale sono 52 gli appartamenti che fanno parte dell’edificio, ed ognuno ha un colore diverso ed un accesso a una piccola area verde. Ci sono diversi alberi che coprono i tetti, mentre alcuni alberi crescono addirittura all’interno degli appartamenti, con i loro rami che sporgono dalle finestre. Sono oltre 200 gli alberi e gli arbusti presenti sui balconi e sulle terrazze della Hundertwasserhaus, che trasformano l’edificio in un’oasi verde nel cuore della città.

La Hundertwasserhaus è un condominio dove le persone ci abitano normalmente, quindi non è possibile visitare i singoli appartamenti. Ma l’edificio può essere ammirato dall’esterno, in particolare dalla Kegelgasse, una piccola zona pedonale dotata di panchine e di una fontana,  l’ideale per vedere l’edificio da vicino e per scattare alcune foto. Nelle vicinanze degli edifici si può visitare anche un piccolo centro commerciale, l’Hundertwasser Village, realizzato nello stesso stile. Al Museo Hundertwasser invece si può ammirare la più grande collezione internazionale di opere di questo straordinario ed originalissimo artista.

Hundertwasserhaus
Hundertwasserhaus

Friedensreich Hundertwasser

Friedensreich Hundertwasser è stato un artista poliedrico, molto attivo come pittore, scultore ed architetto. In architettura, era considerato un ribelle (usava immagini forti per trasmettere in modo convincente le sue idee), ed aveva una visione libera, senza regole e senza linee rette.

Hundertwasser è considerato anche un precursore dell’architettura sostenibile perché in tempi non sospetti esponeva con vigore teorie eco–friendly e realizzava edifici green ed energeticamente efficienti. Hundertwasser ha dato vita a questa visione progettando vari edifici nei quali cercava l’armonia tra uomo, arte e natura. Uno dei suoi progetti più importanti fu proprio l’edificio residenziale che ha preso il nome di Hundertwasserhaus, dove tutto è in armonia con la natura.

Cinque giorni a Vienna
Alla Hundertwasserhaus nel corso dei nostri cinque giorni a Vienna

Dove si trova e come raggiungerla

La Hundertwasserhaus si trova nel quartiere di Weißgerber, all’angolo tra Löwengasse e Kegelgasse. Purtroppo la Hundertwasserhaus non si trova molto vicina alla metropolitana. La stazione più vicina è la Landstraße, dalla quale bisogna camminare per circa 900 metri per arrivare fino alla Hundertwasserhaus. Il quartiere è molto interessante, ed noi è piaciuto tantissimo camminare tra le sue stradine per raggiungere l’edificio. Ma se non avete voglia di camminare, avete la possibilità di utilizzare la linea 1 del tram da Schwedenplatz in direzione Prater Hauptallee. La fermata Hetzgasse sulla linea 1 infatti si trova a circa 100 metri di distanza dalla Hundertwasserhaus.

Ecco qua di seguito le indicazioni stradali di Google Maps da seguire per raggiungere l’edificio.


Write a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *